When a meeting is more than just a meeting: Macao 2029 Asia Pacific RI

Comunicati Nessun commento »

RIAPRC2019 Essence Fragment

Incontri speciali: Matilde Leonardi e Zangh Haidi Chairperson Rehabilitation International

Comunicati Nessun commento »

#incontrispeciali #sapervolare
A Macao ho conosciuto Zhang Haidi chairperson of China Disabled Persons Federation e Presidente mondiale di Rehabilitation International. Diventata disabile a 5 anni dopo la polio decide da sola che vuole imparare a leggere e scrivere. E lo fa, così bene che impara anche inglese giapponese tedesco e esperanto . A 16 anni entra nella squadra para limpica cinese di tiro con pistola poi si laurea in filosofia, prende un phD , va a vivere un anno in Germania con il fidanzato, ora marito, che traduce autori tedeschi in cinese. Scrive libri, anche poesie. Fa carriera nel mondo delle persone con disabilità cinesi, nel 2008 diventa presidente della associazione dei disabili cinesi e quattro anni fa é diventata presidente mondiale di RI. Lei dice che volere é potere e che anche se ha le ali spezzate lei sa volare. Un onore conoscere questa donna coraggiosa, importante e speciale.

ICF training in Macao with Matilde Leonardi

Comunicati Commenti disabilitati su ICF training in Macao with Matilde Leonardi

ICF TRAINING COURSE during the Asia Pacific Rehabilitation international Meeting in Macao. great enthusism and interest of all colleagues from China, Honk Kobg, Macso, Taiwan,  India,  Japan, Korea, Malaysia, New Zealand, Thailand. What a great international class of ICF new and old fans and what a pleasure for me to teach ICF there!!!!

Giornata nazionale degli Stati Vegetativi 2019: approcci corretti, investimenti adeguati e nuovi ragionamenti possono permettere di affrontare in modo efficace lo studio della coscienza

Comunicati Nessun commento »

Come la coscienza deriva dal cervello e si correla con esso è da secoli un tema che ha
coinvolto ed affascinato pensatori di molte discipline. E’ considerato uno dei principali
problemi irrisolti della scienza ed ha implicazioni di carattere teorico, clinico, etico e
tecnologico.
Il tema è da molti anni oggetto di un forte investimento da parte del Besta grazie al
Centro Ricerche sul Coma, CRC, centro multidisciplinare e interdipartimentale che, sotto
la direzione scientifica della dottoressa Matilde Leonardi, ha condotto e conduce numerose
ricerche e per il quale il Neurologico Besta è in attesa della decisione sulla formalizzazione di due letti per diagnosi, prognosi e ricerca sui pazienti con disordini della coscienza da parte della Regione Lombardia.
TRA I VARI PROGETTI coordinati dal CRC in questi anni vale la pena di menzionare il progetto
INCARICO finanziato dal MINISTERO della SALUTE che ha fatto una mappatura dei
centri nazionali, inclusi quelli della Lombardia, per i pazienti con disordini della
coscienza e che aveva identificato oltre 2500 strutture in undici regioni. Lo studio ha
rivelato l’assenza di omogeneità nelle Regioni italiane nell’ applicazione della
direttiva nazionale in materia di organizzazione del percorso COMA TO
COMMUNITY, cioè la presa in carico dei pazienti post coma. In particolare in molti
casi non era garantita, attraverso adeguate strutture e protocolli, la corretta presa in
carico dei pazienti in tutte la fasi e si realizzava perciò un vulnus nel diritto alla salute
dei pazienti. Aveva infine mostrato come la presa in carico globale di una persona che
abbia superato la fase acuta sia il vero snodo dell’intera questione della presa in
carico, considerando che le sopravvivenze di questi pazienti tendono a superare i 6/7
anni in Italia.
L’attività scientifica del Centro Ricerca sul Coma del Besta ha avuto il merito
di dimostrare che approcci corretti, investimenti adeguati e nuovi ragionamenti
possono permettere di affrontare in modo efficace lo studio della coscienza e che
da questi studi possono derivare azioni capaci di dare risposte al grave carico
sociale che colpisce i pazienti e i loro familiari.
Momenti come quello di oggi sono fondamentali per continuare la strada intrapresa dal CRC Besta da oltre 10 anni e per questo ringrazio il Comitato Scientifico che ha organizzato questa giornata e in particolare l’ Associazione Gravi Cerebrolesioni Milano,i  clinici, ricercatori, associazioni di familiari, per il contributo dato con questo convegno per fare avanzare ancora la riflessione su un tema così
pieno di implicazioni filosofiche, etiche, sociali.

COMA TO COMMUNITY. 

Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta- 8 febbraio 2019

8 febbraio 2019- Il percorso Coma to Community: luci e ombre per le persone con disordini della coscienza nella Città Metropolitana di Milano

Comunicati Nessun commento »

8 febbraio 2019, presso la Biblioteca Centrale della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Via Celoria 11, Milano si svolgerà il meeting “Il percorso Coma to Community: luci e ombre per le persone con Disordini della Coscienza nella Città Metropolitana di Milano”.
Un trauma cranico, una emorragia cerebrale, un arresto cardiaco, sono eventi che spesso portano al COMA e sono l’inizio di un percorso complesso definito “Coma to Community” che coinvolge e attraversa numerosi servizi sanitari e socio-assistenziali, a partire dalla Rianimazione, passando per la Neurochirurgia e poi proseguendo in centri di Neuro-riabilitazione, fino ad arrivare poi alle strutture di lungo degenza o all’eventuale rientro al domicilio. Questo percorso per i pazienti con una Grave Cerebrolesione Acquisita (GCA), ovvero pazienti in stato vegetativo, di minima coscienza o grave disabilità, deve essere fatto assicurando una presa in carico continuativa del paziente e dei suoi familiari. COMA TO COMMUNITY è un percorso di diagnosi, cura ed assistenza in ogni fase della malattia che mette quindi in campo una pluralità di professionisti e di luoghi. Cosa succede in Lombardia? Come funziona questo percorso? Quali sono i nodi e le criticità della rete per pazienti con disordini della coscienza e i loro familiari in Lombardia? Se ne parlerà al Convegno organizzato dal COMA RESEARCH CENTRE del Besta diretto dalla Dr.ssa Matilde Leonardi

 

Agenda meeting 8 febbraio 2019_ FIN

 

comunicato stampa 8 febbraio_FINALE

Matilde Leonardi, Italy and Haejung Li, Korea, elected co-chairs of WHO Functioning and Disability Reference Group

Comunicati Nessun commento »

Seoul, 25th October 2018- I wish to thank all colleagues and WHO collaborating centers for confirming by acclamation myself from Italy and Haejung Li from Corea as co-chairs 2018-2020 of the WHO Functioning and Disability Reference Group. Thank you to Olaf Kraus de Camargo from WHO Canadian Collaborating Centre that is going to be with us FDRG Secretariat again!

Thank you to the Italian WHO CC for supporting me and specially our CC Director Lucilla Frattura! It is a great honor to serve for another mandate until 2020!! I am hoping to increase ICF and WHO DAS 2.0 use worldwide, in clinical, rehabilitation, education, statistics, disability eligibility.. with the help of all, from WHO and back to Italy from my Institute Besta.

Here the new FDRG Secretariat with WHO coordinator Dr. Robert Jacob immediately after elections!

 

 

Copyright © 2008-2019 Sinexia S.r.l. - Tutti i diritti riservati.
Feed RSSAccedi