100 eccellenze italiane: eccellenza italiana per la ricerca

Comunicati Nessun commento »

In Campidoglio la quinta edizione del premio 100 Eccellenze Italiane. Tra i premiati il Presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, il Direttore Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena” di Roma, Francesco Cognetti, il Direttore UOC Neurologia, Salute Pubblica e Disabilità Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, Matilde Leonardi. 100 eccellenze italiane 2019

Ricerca, pochi fondi ma tante eccellenze. Leonardi (Carlo Besta): «Qui è difficile ma vale la pena restare»

Comunicati Nessun commento »

Insignita del premio 100 eccellenze italiane, la ricercatrice Matilde Leonardi racconta la sua esperienza: «Da più di 30 anni mi occupo di ricerca sulla disabilità in Italia e nel mondo”

Ricerca, pochi fondi ma tante eccellenze. Leonardi (Carlo Besta): «Qui è difficile ma vale la pena restare»

Appassionata e competente, tra le eccellenze italiane. Matilde Leonardi, neurologa e direttrice del Centro ricerche sul Coma dell’ Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano è il simbolo della ricerca italiana che non si arrende alle difficili condizioni “ambientali” del contesto italiano. «Sono solidale con i ricercatori che fanno fatica in termini di precarietà, in termini di soldi che non sono mai tanti» ci dice a margine della cerimonia in Campidoglio che ha premiato le 100 eccellenze italiane riconosciute dall’associazione Liber.

«Da più di 30 anni mi occupo di ricerca sulla disabilità in Italia e nel mondo» racconta ai microfoni di Sanità Informazione. La ricercatrice, 57enne, da anni si occupa di disabilità, salute pubblica, neurologia e politiche socio-sanitarie in Italia e all’estero. «La disabilità è stata un po’ il centro di molte ricerche – continua – che partivano da un concetto molto importante: la disabilità non è una condizione solo di salute, ma è la condizione di salute che una persona ha nel contesto in cui si trova. Sulla base di questo lavoro abbiamo sviluppato tantissime ricerche in cui cerchiamo di migliorare una politica per i diritti delle persone. È stato poi inevitabile studiare anche l’impatto dei disordini della coscienza. Lo stato vegetativo, lo stato di minima coscienza. Affascinanti misteri del nostro cervello che generano un’area di ricerca innovativa».

Eppure la ricerca italiana continua a scontrarsi con scarsi investimenti ed eterno precariato. Come registrato nelle scorse settimane dal Sole 24 Ore, i nostri investimenti in R&S non arrivano all’1,4% del Pil. Lo stanziamento di fondi per il 2020 si è arrestato a 25 milioni di euro. Somme che ci allontanano dall’obiettivo che tutta l’Europa si è data per fine 2020, cioè il 3% del prodotto interno lordo. Ma anche dal più avvicinabile obiettivo nostrano dell’1,53%. «Proprio oggi in molti istituti di ricerca italiani si sta discutendo riguardo a un sistema che dovrebbe regolarizzare i ricercatori, – spiega Leonardi – ma lo si fa in una maniera che ancora penalizza da un punto di vista economico e mortifica le eccellenze del nostro parterre di ricercatori».

«Mi auguro ci sia la volontà di non soffocare i ricercatori che restano, – continua – che sono i cervelli che vanno e che tornano. La ricerca è un percorso e io mi auguro che l’Italia abbia le condizioni per tenere i nostri ricercatori. Anche noi che siamo più vecchi abbiamo la responsabilità di favorire tutte le condizioni per tenere i nostri ricercatori in Italia. È molto difficile ma vale la pena restare. C’è una ricerca italiana che è unica e che si fa non solo in Italia ma anche con i nostri ricercatori che vanno all’estero. Dobbiamo essere in grado di farli rientrare e di attrarli».

INSIGNITA DEL PREMIO “100 eccellenze italiane” LA DOTT.SSA MATILDE LEONARDI DELL’ISTITUTO NEUROLOGICO BESTA

Comunicati Nessun commento »

COMUNICATO STAMPA

5 dicembre 2019 – “Siamo lieti del prestigioso riconoscimento, assegnato da parte dell’Osservatorio delle eccellenze italiane a Roma in Campidoglio con il patrocinio della Presidenza del Consiglio,  alla  dott.ssa Matilde Leonardi che da diversi anni si distingue per la capacità di  gestire progetti di ricerca a livello nazionale ed internazionale”, dice il dott. Andrea Gambini, Presidente della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico ‘Carlo Besta’. Premiare 100 protagonisti della migliore Italia in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese, raccontare attraverso la storia di 100 Eccellenze Italiane il volto di chi, con il Suo impegno quotidiano, contribuisce a valorizzare l’Italia sono queste le finalità del Premio “Cento eccellenze italiane” giunto alla Sua quinta edizione e ideato dall’editore Riccardo Dell’Anna.  Quest’anno tra i premiati è stata insignita e nominata dal Comitato d’onore, per il settore ricerca,  la dott.ssa Matilde Leonardi, Direttore dell’Unità Operativa Complessa Neurologia, Salute Pubblica, Disabilità e del Coma Research Centre della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano.Il riconoscimento è stato dato alla presenza delle massime autorità tra cui il dott. Aldo Carosi, Vicepresidente Vicario della Corte Costituzionale, Pref. Emanuela Garroni, ViceCapo di Gabinetto Vicario del Ministero degli Interni, Cons. Elena Lorenzini, Vicecapo di Gabinetto del Ministero Sviluppo Economico, Amb.  Giorgio Marrapodi, Direttore Generale della Cooperazione al Ministero degli Esteri, Pref. Silvana Riccio, Segretario Generale del Ministero dell’Ambiente, il dott. Silvestro Scotti, Segr. Gen. Nazionale della FIMMG Federazione italiana medici di medicina generale, Avv. Carlo  Sica, Avvocato Generale Aggiunto dello Stato e l’avv.  Bernadette Veca, Direttore Generale del Ministero Infrastrutture e Trasporti. “Sono molto onorata di essere stata nominata tra le 100 eccellenze italiane grazie al mio lavoro di medico e ricercatore,” dice la dott.ssa Matilde Leonardi,” questo riconoscimento è simbolico ma rappresenta per me un premio per gli anni di impegno che sul tema della disabilità e dell’impatto delle malattie neurologiche, in particolare i disordini della coscienza, ho portato e porto avanti. Non si raggiungono mete importanti da soli e quindi ringrazio il mio team di fantastici ricercatori dell’Istituto Neurologico Carlo Besta che, nonostante le difficoltà che oggi hanno i ricercatori in Italia, studia e lavora con eccellenza e porta avanti tutte le ricerche con me. Assieme ai miei genitori, ai miei figli e a tutti coloro che mi vogliono bene condivido la soddisfazione per questo momento, parte di un cammino come quello della ricerca in medicina che è difficile ma sempre, per me, appassionante poiché ha come obiettivo finale la cura delle persone”.  

La dott.ssa Matilde Leonardi oltre ad essere  Responsabile  dell’Unità Operativa Complessa Neurologia, Salute Pubblica, Disabilità, dirige il Coma Research Centre della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. Dal 1991 ha lavorato presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, a Ginevra ed è WHO expert on disability e direttore del  Centro Collaboratore Italiano OMS-Research Branch Besta. Da 25 anni si occupa come ricercatore e come clinico di neurologia (in particolare cefalee e disordini di coscienza), disabilità, salute pubblica, invecchiamento, malattie croniche e lavoro, Classificazione ICF dell’OMS (International Classification of Functioning, Disability and Health), neuroriabilitazione e impatto delle malattie del cervello, politiche socio-sanitarie in Italia e all’estero. Sin dal 1994 ha lavorato con l’OMS per lo sviluppo e l’implementazione internazionale della Classificazione ICF dell’OMS. E’ coordinatrice di diversi progetti europei e partecipa come partner a progetti di ricerca nazionali ed internazionali;  si interessa particolarmente ad aspetti traslazionali della ricerca scientifica. Coordinatrice di progetti europei in FP6, FP7, Horizon2020 quali  MHADIE, MURINET, COURAGE in EUROPE, PATHWAYS e partner in altri progetti come PARADISE, MARATONE  ATHLOS, CHRODIS Plus, EMPOWER. Membro del Comitato Direttivo del Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica ove è anche docente a contratto di Neuropsichiatria, Salute Pubblica, Disabilità e Coordinatore scientifico del Corso di Perfezionamento in Disability Manager. Ha numerosi incarichi come esperta per Ministeri ed Organismi internazionali, in particolare su valutazione della disabilità in Paesi europei ed extraeuropei, sull’uso delle classificazioni OMS, sul diritto alla cura dei pazienti neurologici e sui diritti delle persone con disabilità e sullo sviluppo di politiche socio-sanitarie. Nominata dal Governo Italiano come Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Nazionale Disabilità che ha prodotto il Primo Piano Azione Nazionale sulla Disabilità (2010-2013). E’ membro di società scientifiche nazionali ed internazionali, autrice di oltre 250 pubblicazioni scientifiche. Dal 2011 è Membro Corrispondente dell’Accademia Pontificia per la Vita.

Ufficio stampa Fondazione IRCCS Istituto Neurologico ‘Carlo Besta’ – tel. 3389282504  email: cinzia.boschiero@istituto-besta.it

Matilde Leonardi designata tra i protagonisti di 100 ECCELLENZE ITALIANE 2019- 5 dicembre 2019

Comunicati Nessun commento »

 

Il 5 Dicembre 2019 in Campidoglio riceverò il premio 100 Eccellenze Italiane 
Sono molto onorata di essere stata nominata tra le 100 eccellenze italiane grazie al mio lavoro di medico e ricercatore. Questo riconoscimento è simbolico ma rappresenta per me un premio per gli anni di impegno che sul tema della disabilità e dell’impatto delle malattie neurologiche, in particolare i disordini della coscienza, ho portato e porto avanti. Non si raggiungono mete importanti da soli e quindi ringrazio il mio team di fantastici ricercatori dell’Istituto Neurologico Besta che, nonostante le difficoltà che oggi hanno i ricercatori in Italia, studia e lavora con eccellenza e porta avanti tutte le ricerche con me. Assieme ai miei genitori, ai miei figli e a tutti coloro che mi vogliono bene condivido la soddisfazione per questo momento, parte di un cammino come quello della ricerca in medicina che è difficile ma per me sempre appassionante.  Grazie a tutti. 

Promoting inclusivness and workability for people with chronic conditions. A Training tool for managers 

Comunicati Nessun commento »

Individuals with chronic diseases and mental health conditions often experience work-related problems, leading to negative consequences at individual, national and European level. The rising prevalence of persons with chronic diseases and mental health conditions as well as the current economic crisis make this issue even more problematic, requiring action in terms of innovative strategies to improve the participation of these persons in the labor market. The answer comes from the Joint Action Chrodis Plus. The Traning Tool Promoting inclusivness and workability for people with chronic conditions developed by Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta , under the coordination of Matilde Leonardi in under testing in 10 European Countries and will be available in 2020. 

More information on www.chrodis.eu

 

ICF based papers 2002-2019 of Matilde Leonardi, FDRG co-chair

Comunicati Nessun commento »

ICF papers 2002 2019_Leonardi

 

ICF papers 2002-2019

of Dr Matilde Leonardi*

*Director Italian WHO Collaborating Centre Research Branch Besta

Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Milan, Italy

2016- present elected by WHO FIC as co-chair of the Functioning and Disability Reference Group

Coordinator WHO KIDDAS – assessing functioning and disability in children- Group

 

Copyright © 2008-2019 Sinexia S.r.l. - Tutti i diritti riservati.
Feed RSSAccedi